La soluzione

21 03 2012

La foto che trovate nel post precedente è stata scattata all’angolo di una delle vie principali di Addis.

Dovete sapere che in Etiopia la manodopera ha un costo davvero ridicolo, mentre tutti gli oggetti di importazione sono molto cari, specialmente quelli di tipo elettronico che vengono tassati pesantemente. Così è molto più facile avere una guardia, un custode (qui lo chiamano zebegna) che tiene d’occhio la casa o il negozio che procurarsi un sistema di allarme. Lo zebegna, oltre a tenere lontano i malintenzionati, solitamente tiene pulita l’area di sua competenza e, nel caso in cui lavori in una casa privata, apre e chiude il cancello, consegna la spazzatura ai monatti, annaffia le piante, gioca con i bambini. È una presenza costante e, anche se all’inizio per noi ferengi abituati a vivere in appartamenti o comunque case che si riempiono solitamente solo la sera e la notte è piuttosto strano avere sempre qualcuno intorno, in un certo senso rassicurante.

Ora, che cos’è la struttura in lamiera che avete visto, molto simile ad una cassa da morto? Avete indovinato? È un rifugio notturno per le guardie, se ne vedono a centinaia qui ad Addis. Solitamente nelle case ci sono strutture in muratura, piccole guardiole dove ci sta anche un tavolino e una sedia. Ma per strada… beh, si accontentano di questo.


Azioni

Information

5 responses

21 03 2012
destinazioneestero

Anche noi ad Asmara avevamo i guardiani, uno di giorno e uno di notte. Si alternavano. Ma non ho mai visto quel rifugio di cui parli. Qualche italiano li lasciava dormire nel service, qualcun altro no. Noi a dir la verità non abbiamo mai incoraggiato questa cosa perché se si assume un guardiano per la notte non credo abbia senso lasciarlo dormire comodo… altrimenti che guardia fa?

22 03 2012
ferengiaddis

🙂

23 03 2012
francescavoglioviverecosi

Ma sono davvero necessari o e` ormai un sistema che….. lo straniero che arriva deve avere un guardiano!
francesca

23 03 2012
ferengiaddis

Quanto efficaci siano, quanta paura facciano a dei ladri davvero motivati non te lo so dire, nel senso che il più delle volte non hanno nemmeno un bastone per scacciare i cani…
Qui comunque i guardiani li hanno tutti, stranieri e locali (benestanti si intende), con l’unica differenza che gli etiopi il personale lo pagano solitamente la metà di quello che lo paghiamo noi!

5 04 2012
Barbara

Principalmente servono ad allontanare i mille mendicanti che vengono a bussare alla porta durante la giornata o pure qui i Testimoni di Geova che vogliono convertirci a tutti i costi. Servono a pagare le bollette nei fetidi ufficetti locali dove devi recuperarti le bollette incomprensibili utilizzando la precedente parlando esclusivamente in amarico. Qualche piccolo servizio ma non più di un tanto perchè, almeno per la sottoscritta, fanno più danni che benefici!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: